Opel Corsa 6 (2019): guasti, difetti, problemi, affidabilità

La vettura tedesca, che ha debuttato nel 2019, sta avendo grande successo in molti Paesi. Ora si sta avviando a un restyling (aprile 2023) che “porta in dote” un nuovo frontale, interni più moderni e aggiornati a livello di tecnologia e nuovi motori (il 1.2 Turbo mild-hybrid a 48 V accreditato di 131 cavalli).

Acquistare una Corsa usata può essere un buon affare, infatti la vettura, sebben sia ancora “fresca” (e quindi, nn immune da difetti di gioventù) e ricca di tecnologia (ovvero, più a rischio di difetti elettronici) si sta rivelando abbastanza affidabile.

1.5 diesel: se la pressione va giù… son guai

Tuttavia, il 1.5 diesel ha dato più pensieri ai proprietari rispetto agli altri motori. Si sono registrati, infatti, cali di pressione nella rampa d’iniezione (il “rail” del sistema common-rail) a causa del grippaggio della pompa d’iniezione dei 1.5 diesel del 2019 e 2020, causati dalla presenza di limatura di ferro nel serbatoio.

Anche l’additivo Adblue, a causa della cristallizzazione dell’urea (ci sono prodotti per evitare questo fenomeno) può provocare guai: gli iniettori potrebbero danneggiarsi, e alcuni proprietari sono stati costretti a sostituirli.

Sulla versione Corsa E (elettrica), un problema relativo a un sistema di sicurezza del circuito ad alta tensione può portare a falsi positivi, con conseguente interruzione imprevista della trazione (ovvero: auto in panne). Il richiamo di aprile 2022, che riguarda i modelli prodotti tra ottobre 2019 e novembre 2020, scongiura l’eventualità di rimanere a piedi per questo motivo.

Cambio “duro” ed elettronica che “fa i dispetti”

Per quanto concerne la trasmissione delle auto prodotte nei primi due anni, il cambio manuale nel passaggio a una marcia superiore o in scalata, si rivela tutt’altro che fluido nei passaggi di rapporto. Di solito, non sono gli innesti o gli ingranaggi del cambio a “salire sul banco degli imputati”, ma, più semplicemente, è il pedale della frizione che tende a lavorare male (la corsa iniziale a vuoto su allunga parecchio).

Smartphone che non si interfacciano correttamente con il sistema multimediale: un difetto tutt’altro che raro per gli esemplari del 2019 e 2020; anche il display centrale (del tipo “touch”) in certi casi non è reattivo allo sfioramento: se l’aggiornamento del software non sortisce alcun effetto (nel 2021, ce n’è stato uno importante), non rimane che sostituire lo schermo. Anche la chiave elettronica è fonte di lamentele da parte di chi ha una Opel Corsa: lo sblocco e la ciusura delle portiere non avviene regolarmente quando ci si allontana o ci avvicina alla vettura. Anche in questo caso, un ripristino del software e un aggiornamento risolvono la situazione.

Opel Corsa: quale versione comprare, mercato, quotazioni

L’utilitaria tedesca, disponibile solo con carrozzeria a cinque porte, piace molto con i motori a benzina, specie con il 1.2 (meglio il turbo, con 101 cavalli (foto sotto)) e con il cambio manuale (il pur valido EAT8 a otto rapporti, non disponibile in abbinamento ai propulsori più “tranquilli”, non si trova facilmente). Le diesel, comunque, non sono introvabili, e pure di versioni elettriche c’è una certa disponibilità (nell’ordine, comunque, di 1 a 10, rispetto alle motorizzazioni a benzina). I prezzi, in generale, sono ancora altini: il restyling, però, è alle porte e contribuirà a far calare i valori delle Opel Corsa pre-restyling.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *